È trascorso un anno esatto da quando i giovani schermidori italiani, ad aprile 2020, a causa dell’emergenza sanitaria, si sono visti strappare lo sport dalle mani e sono stati costretti a rimandare i loro sogni. Un anno dopo, con grandi sacrifici da parte dei comitati regionali, gli atleti tornano a sfidarsi sulle pedane dei palazzetti. Protocolli rigidi e rispetto rigoroso delle norme sono le condizioni principali di una ripartenza sicura. Nel mese di aprile, il palazzetto di Casagiove “New System” ha aperto le proprie porte alla scherma campana. Uno strepitoso ritorno per i “cadetti” del Club Schermistico Partenopeo che subito convincono: vince la prova Andrea Triunfo, nostro portacolori, che in semifinale ha superato il suo compagno di sala, in un derby combattuto, Adriano Parente che ha concluso con un soddisfacente terzo posto. A pochi passi dal podio Biagio Landi classificato sesto. Anche la prova destinata ai “giovani” è portatrice di gratificazione in casa Club Schermistico Partenopeo: sul gradino più alto del podio sale Edoardo Diana che in una finale al cardiopalma vince 15-14, recuperando l’ampio svantaggio che lo aveva visto sfacciato. Pieno dominio dei nostri portabandiera anche nella gara regionale “assoluti”: un podio tutto blu firmato Club Schermistico Partenopeo. È primo classificato Fabrizio Cuomo che supera in finale il compagno e amico Edoardo Diana; sono terzi ex aequo, invece, Giacomo Corrado e Fabrizio Citro. Anche gli atleti in erba del Club Schermistico Partenopeo tornano a divertirsi. Alla prima prova regionale trionfa Elisabetta Rinaldi nella categoria “giovanissime”. Tra le “bambine”, invece, Adriana De Lisi è terza.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *